Crea sito

"Una sana stretta mano all'ambiente in cui viviamo".

Legionella

La Legionella è un microorganismo presente negli ambienti acquatici naturali e artificiali, compresi gli impianti tecnologici idrici nei quali può annidarsi e proliferare, rischiando di divenire causa di contagio e rappresentare un grave pericolo per la salute dell’essere umano. Il batterio della Legionella è infatti un microorganismo molto resistente, che si è efficacemente adattato per sopravvivere anche ai trattamenti più radicali. Può annidarsi nei depositi calcarei, nel film biologico e nelle microporosità dei materiali che compongono l’impianto, come anche nelle tubazioni cieche, rendendosi così meno vulnerabile ai trattamenti. Il batterio della Legionella si contrae per via respiratoria attraverso inalazione, aspirazione o microaspirazione di aerosol che lo contiene, provocando la legionellosi, una polmonite atipica che può anche avere conseguenze letali o, più lievemente, manifestarsi con l’insorgere di sintomi simil-influenzali riconducibili alla febbre di Pontiac.

Soluzione

Le Linee Guida per la prevenzione ed il controllo della legionellosi del 7 Maggio 2015, individuano una serie di strutture e luoghi di lavoro che devono obbligatoriamente essere dotate di un documento di valutazione del rischio redatto da un esperto, che evidenzi le procedure da seguire sia per la corretta progettazione, realizzazione e manutenzione degli impianti tecnologici, sia per l’effettuazione di trattamenti ciclici di disinfezione e dei relativi controlli. Gli ambienti più a rischio sono quelli “indoor” ed in particolare le strutture comunitarie come ospedali, hotel, campeggi, stabilimenti termali, scuole e uffici. I principali impianti generatori di aerosol correlati ad edifici comprendono: torri di raffreddamento, condensatori evaporativi, diffusori di docce, aeratori di rubinetti, vasche per idromassaggio, nebulizzatori ed umidificatori, impianti di condizionamento

Per gli ospedali e le strutture turistico-ricettive, ad esempio, con periodicità definite sulla base di una attenta valutazione del rischio e della tipologia di Struttura, sono previste ispezioni con campionamenti dell’acqua contenuta nelle reti idrico-sanitarie ed aerauliche, in quella utilizzata nelle torri evaporative, in serbatoi/vasche di accumulo, con indicazione dei livelli massimi di concentrazione dei microorganismi.

Per gestire e controllare la Legionella è necessario attuare una strategia complessa. È, quindi, fondamentale affidarsi ad una società qualificata il cui operato sia condotto da un team di specialisti con esperienza pluriennale e certificata nel settore (ingegneri, biologi, chimici, tecnici) per una meticolosa valutazione del rischio che ponga al centro il “Controllo” come motore e vettore di un efficace protocollo di intervento. Attraverso una attenta e personalizzata valutazione del rischio, unitamente ai controlli periodici e ad una linea di intervento mirata e consapevole, è possibile stabilire le più efficaci best practices presenti sul mercato al fine di minimizzare il rischio di proliferazione del batterio della Legionella negli impianti.

 

 

Chiamaci se hai questo problema

© 2020 Bio&Energy e tutti i diritti riservati | P. iva 08000040728
Call Now Button